Gambe leggere e sgonfie

Finalmente sta per arrivare la mia stagione preferita … l’estate!! E con lei già da qualche settimana si fanno sentire i primi caldi. Così improvvisamente le nostre gambe ci appaiono più gonfie e  i nostri piedini da fata iniziano ad assomigliare a degli zamponi di Capodanno … sfido chiunque non abbia mai provato queste fastidiose sensazioni!  Ma come fare per combatterle … o per lo meno per cercare di ridurle ?

Iniziamo a fare un po’ di chiarezza.

All’interno del nostro corpo è presente un sistema di drenaggio che si chiama sistema linfatico: il suo compito è quello di trasportare liquidi e sostanze dai nostri tessuti al sistema circolatorio, oltre a svolgere funzioni  di filtraggio e ad avere un ruolo importante nella risposta immunitaria.

A causa di un’alterata attività di questo sistema, i liquidi che lo percorrono tendono ad essere trattenuti all’interno del nostro organismo e insieme al ristagno di sostanze di scarto (tossine) determinano quella condizione che comunemente chiamiamo ritenzione idrica … e dove credete che si concentrino prevalentemente questi liquidi e queste sostanze ?? Ovviamente nelle zone maggiormente predisposte all’accumulo lipidico … ovvero gambe, cosce e addome.

Quando questi accumuli diventano più evidenti e più dolenti alla palpazione, allora determinano una condizione non patologica ma fisiologica tipica delle donne: la cellulite 🙁

Ragazze non spaventatevi e soprattutto non demoralizzatevi… è stato dimostrato che più dell’80 % delle donne in età post puberale si trova a dover confrontarsi con questo inestetismo, la cui insorgenza dipende da una molteplicità di cause: fattori genetici o ormonali, disturbi metabolici o alimentari, alterazioni dei tessuti connettivali, linfatici o circolatori.

Numerosi sono i fattori che aumentano questa situazione: la vita sedentaria, l’utilizzo di anticoncezionali, l’alimentazione scorretta, le diete fai da te con conseguente effetto yo-yo, il sovrappeso e l’obesità … i quali sono in primis fattori di rischio di patologie molto più gravi e importanti da tenere in considerazione.

Ma anche il fumo e lo stress possono contribuire ad aumentare la comparsa di cellulite … e mi dispiace doverlo dire, mia cara Mariangela, ma anche indossare abiti troppo stretti o scarpe con tacchi troppo alti potrebbe portare ad un peggioramento … cerchiamo una via di mezzo … tacco 10 ? 🙂 

Di una cosa sono certa … che la nostra migliore alleata contro la cellulite resta sempre l’attività sportiva, in particolare la corsa, la camminata veloce, aerobica o spinning, nuoto o bicicletta. Poi bisognerebbe modificare qualche nostra abitudine alimentare … ridurre il consumo di alcolici e super alcolici, limitare l’utilizzo di sale durante i pasti e consumare alimenti a base di fibre che riducono la stitichezza, e infine privilegiare frutta e verdura ricca di vitamina C (kiwi, ananas, agrumi, fragole, broccoli, pomodori, cavoli) , che svolge una funzione protettiva nei confronti dei capillari sanguigni.

Ovviamente non dimentichiamoci di idratarci … ma non con bibite gassate o succhi di frutta ma con acqua, tisane, thè, infusi, spremute, frullati o estratti … ricordiamoci anche di non abusare di caffè!

Dopo tutte queste norme un po’ di svago … quindi ben accette e sicuramente utili saune, bagno turco, presso terapie, massaggi , mesoterapie ...

A chi invece come me preferisce chiedere un aiuto alla natura, consiglio due prodotti molto utili ed efficaci che lavorano in maniera sinergica a livello topico e sistemico:

A chi invece come me preferisce chiedere un aiuto alla natura, consiglio due prodotti molto utili ed efficaci che lavorano in maniera sinergica a livello topico e sistemico: LYNFASE concentrato fluido e RUSCOVEN biogel, entrambi di ABOCA.

Francesca De Stefano

Condividi