5 regole dopo i 40

Il termine "rinuncia" non si addice a 40th Floor. Perciò mai consiglierò di rinunciare ad alcuni capi per vestire bene dopo i 40. Tutto è indossabile, con criterio e riconsiderando gli accostamenti, questo sì...

Minigonna: sì con calza coprente e stivale in inverno, con sandalo piatto in estate. No con i tacchi, al massimo zeppa se avete gambe asciutte.

Leggings: non sono pantaloni! Indossateli con maglie lunghe, soprattutto se sono molto leggeri e rischiano di lasciar intravedere l’intimo. Accettabili anche con una camicia lunga. Importante è l’abbinamento con le scarpe: benissimo con stivali al ginocchio, con sandali e infradito, ballerine e mocassini. Assolutamente no con i tacchi, il risultato sarebbe volgare.

 

Shorts: valgono le stesse regole della minigonna… con la variante delle sneakers per un look sportivo.

Jeans: jeanstuttalavita!!! Non mollateli mai!!! … non a vita bassa però! Ah… nemmeno strappati… giusto un taglietto sfrangettato qua e là, ma niente ginocchia a vista.

Collant: Se riuscite a trovarne da 5, massimo 8 denari, sono concesse in colore neutro per un effetto nude look. Dai 15 denari in su, sappiate che avrete un effetto “agé”. In inverno ok coprenti, nere o colorate. Per chi ha gambe longilinee, sono molto femminili quelle nere, velatissime, con la riga. Evitate quelle con applicazioni. Vietate, sempre, quelle a rete!

Condividi