Co(o)lite

Avete capito bene, stiamo trattando un argomento poco fashion, quindi, care followers di 40th Floor e di Mariangela, non pensiate che si stia parlando di una sindrome (coolite, appunto)  di cui è affetto chi vuole essere sempre cool… 🙂

No, no, stiamo proprio parlando di colite … ma abbiamo davvero capito di che cosa si tratta e soprattutto abbiamo capito … che cos’è il colon?

Il colon è la parte terminale dell’apparato digerente, che insieme al cieco e al retto formano  l’intestino crasso,  organo deputato all’assorbimento di sali e zuccheri, che ospita il nostro microbiota, cioè una popolazione di microrganismi che vive nel nostro corpo senza danneggiarci, che ostacola l’insediamento di patogeni e, anzi, in cambio di sostanze qui presenti riesce  a sintetizzare alcune vitamine importanti.

 

Ma ciò che più interessa  è che in questa zona risiedono numerose cellule neuronali, una vera e propria rete nervosa complessa che gestisce le attività intestinali ed è strettamente connessa al nostro cervello …

 Quante volte abbiamo infatti sentito parlare di secondo cervello??!!!

Il primo a parlarne è stato il neurobiologo Micheal D. Gershon, quando alla fine degli anni 90 ha pubblicato il libro “Il secondo cervello”, frutto di una serie di ricerche in cui viene effettivamente confermata non solo l’attività neuronale dell’intestino ma anche la stretta associazione con il cervello … quello in alto per intenderci !!

… chi non ha mai avuto un po’ di mal di pancia prima di affrontare un esame o un colloquio di lavoro?

… oppure a chi non è mai capitato di avere a che fare con la stipsi  o con la diarrea in periodi particolarmente stressanti?

Sicuramente lo stress, così come l’ansia e il nervosismo influiscono molto sul benessere del nostro intestino, ma anche i disordini alimentari e una vita sedentaria sono tra le principali cause dell’infiammazione del colon …. cioè della colite.

Eccoci spiegata questa famosa parola, definita anche dal termine inglese IBS ( Intenstinal bowel sindrome)…. in parole povere … sindrome dell’intestino irritabile … e chi non è irritabile al giorno d’oggi??!! 

Scherzi a parte, questa è una problematica multifattoriale che si manifesta con una molteplicità di sintomi: dolore, gonfiore, fastidi addominali , stipsi, diarrea o alternanza tra i due e notevole disconfort generale.

Quello che succede in questa situazione è una ridotta permeabilità della mucosa intestinale, la quale viene a contatto con delle sostanze irritanti normalmente presenti nel nostro intestino, che la rendono  più sensibile e quindi più esposta agli stimoli, i quali provocano a lungo andare i sintomi descritti sopra.

Quindi cosa fare se ci troviamo in una di queste situazioni??!!

Beh innanzi tutto prestare più attenzione alla nostra alimentazione, ricordandoci di non saltare i pasti, di fare due spuntini al giorno, di prediligere frutta di stagione e di variare il più possibile gli alimenti, nessuno escluso, carboidrati, proteine e grassi … ma nella giusta misura!

Ricordiamoci di bere tanto … acqua intendo (non prosecco mia cara Mariangela!) 😉

E poi un po’ di attività fisica … io non sono una grande sportiva ( ho sempre invidiato coloro che riescono ad essere costanti nello sport … ) ma almeno impegnarsi in una camminata di 30 minuti o per chi è allenato sostituirla con una  biciclettata o una corsetta … sicuramente migliorano non solo la motilità intestinale ma anche il nostro tono dell’umore.

E poi ragazze cerchiamo di non stressarci più di tanto … al lavoro, con il nostro partner o con i nostri figli perché non ne vale la pena … cerchiamo di mantenere la calma!!!

…. vi siete mai chieste perché le nostre nonne,  o almeno, la mia è cosi, quindi posso portarvela come esempio … ha quasi 80 anni, è sempre felice, mi sorride sempre, ha ancora un pelle splendida e mangia qualsiasi cosa senza sapere cosa significhi essere stitica? … perché non sa cosa che cosa sia lo stress!

E per finire, un altro aiuto ci viene dato dalla natura … se vi ritrovate in  questa situazione, l’ideale sarebbe coniugare quanto detto sopra con un prodotto 100% naturale, dispositivo medico di Aboca: COLILEN IBS

Per maggiori dettagli vi rimando al sito, dove potrete trovare tutte le informazioni necessarie!

Francesca De Stefano

Condividi